Immobilismo

Un Bimbo ha appena urlato
“Coglione”al Padre
e Lui ha continuato, impassibile,
a parlare al Telefono.

Mi sa che il Bimbo ha ragione.

In questo paese si permette TUTTO (e non solo ai figli)
In questo paese si preferisce NON INTERVENIRE per non complicarsi la vita.
In questo paese non si applicano le leggi (oddio forse nei confronti di qualche sfortunato disgraziato sì).
Che faccio continuo?…..E poi ci meravigliamo se……

immobilismo-450x234

Senso civico

14 - 1

Mi capita spesso di osservare come i parcheggi riservati ai portatori di handicap siano occupati invece da persone che di handicap hanno solo l’inciviltà, arroganza, prepotenza e la mancanza di rispetto. La precisazione aggiunta al cartello non servirebbe in un paese civile ma la farei installare comunque pur rimanendo dell’opinione che  il risultato cambierebbe di poco.

“come posso avere fiducia nell’umanità quando hanno dovuto inventare lo sciacquone automatico per le toilettes pubbliche?”  Woody Allen

Educazione

182167_484708264877372_345358481_n

Lo scopo dell’educazione è di trasformare gli specchi in finestre.

Un tweet trovato e catturato. Di esempi di mala educazione ne potrei citare tanti, ma da quando mio figlio ha intrapreso il suo percorso scolastico, mi sono accorto di quanto il mondo sia davvero cambiato e con esso tante persone. Valori in cui credo fermamente perchè li ritengo fondamentali, li vedo molto sfumati e spesso assenti. Si parla spesso di progresso, poi ci si accorge come “rispetto”, “educazione” “altruismo”, per citarne alcuni, siano parole che troviamo in gialle pagine di qualche dizionario datato. E quando affermo ciò non mi riferisco ai ragazzi, ma a chi li dovrebbe educare.

Mio figlio fa il politico a Roma

Vedo che anche ieri a Montecitorio si son picchiati, le solite sceneggiate pecorecce che personalmente non mi meravigliano più. Il ruolo del politico dovrebbe essere una cosa delicata e seria pari al lavoro di un luminare che opera al cuore ed un luminare del genere ha etica, preparazione, competenza, rigore. I nostri politici invece han fatto si che se uno adesso al bar dicesse “mio figlio fa il politico a Roma” si creerebbe un momento d’imbarazzo generale, qualche cornetto rimarrebbe a mezz’aria ed a qualcuno gli verrebbe spontanea una battuta così che il tutto si risolverebbe con una grassa risata. [L.Pieraccioni facebook]

Davvero un deprimente spettacolo, e non sarà l’ultimo. Impossibile non condividere