Lavoro e dignità

1548253_1448374795-kSJF-U11004220884284Ab-1024x576@LaStampa.it

Vero è che “a caval donato”………….
Ma a proposito del reddito di inclusione, in un paese civile e democratico, dove la politica è attenta alle esigenze dei propri cittadini, la gente dovrebbe guadagnare da vivere lavorando, non ricevere l’elemosina. Si chiama dignità, spesso sfugge.

Bla Bla Bla Bla

Ieri sera mentre lavoravo al notebook, come sempre avevo come sottofondo la tv, ormai è un’abitudine.
Musica particolare, e frasi di Jep Gambardella, sapete quindi che film era sullo schermo.
Arrivati alla tanto utilizzata sui social…”La più consistente scoperta che ho fatto pochi giorni dopo aver compiuto sessantacinque anni è che non posso più perdere tempo a fare cose che non mi va di fare“, mi sono fermato un attimo. Ho riflettuto su quanto stavo facendo in quel momento, a quell’ora ormai della notte.
Ci sono date importanti nella nostra vita, che portano a riflessioni. Se ne sta avvicinando una e con essa la consapevolezza di essermi sempre messo a disposizione degli altri, nel mio piccolo naturalmente. E in cambio? Qualche soddisfazione, apprezzamento? Ho sempre dato, ricevuto poco o niente. Neanche una parola, figuriamoci un aiuto. Sarò sincero l’ho fatto volentieri perché comunque è servito a dimostrarmi quello che sono e quanto valgo. Molti non lo hanno capito, ma non mi importa. Adesso però è arrivato il momento dire basta.
Non ho più voglia ne tempo da perdere. Quindi la mia attenzione sarà rivolta solo alle persone che amo, me compreso naturalmente.

Promesse

Nella mia vita non mi sono fatto mai troppe promesse. Forse per pigrizia, forse per la paura di non riuscire a completarle tutte. Beh, sicuramente rispetto a tanti sono in credito e pertanto essendo il primo di settembre, e per il mio lavoro il primo settembre è un pò un 1 gennaio, voglio promettermi che…………..

1 settembre

Lunedi 1 settembre. L’avete già detto “ciao agosto benvenuto settembre, è lunedì, si torna al lavoro, sonno, fame, ferie finite, cazzo culo figa tette”? Uhm, per fortuna non sono ancora incominciate le scuole.