L’Italia

Noi siamo un paese senza memoria. Il che equivale a dire senza storia. L’Italia rimuove il suo passato prossimo, lo perde nell’oblio dell’etere televisivo, ne tiene solo i ricordi, i frammenti che potrebbero farle comodo per le sue contorsioni, per le sue conversioni. Ma l’Italia è un paese circolare, gattopardesco, in cui tutto cambia per restare com’è. In cui tutto scorre per non passare davvero. Se l’Italia avesse cura della sua storia, della sua memoria, si accorgerebbe che i regimi non nascono dal nulla, sono il portato di veleni antichi, di metastasi invincibili, imparerebbe che questo Paese speciale nel vivere alla grande, ma con le pezze al culo, che i suoi vizi sono ciclici, si ripetono incarnati da uomini diversi con lo stesso cinismo, la medesima indifferenza per l’etica, con l’identica allergia alla coerenza, a una tensione morale. 

Pier Paolo Pasolini. Scritti corsari anno 1975

Berlusconi Assolto

Finalmente ridata la Giusta dignità al nostro Premier

Finalmente ridata la Giusta dignità al nostro Premier!

Vero, è stato assolto dall’accusa di concussione ed induzione alla prostituzione, ma non accetto che un politico del mio paese, un Presidente del Cosiglio abbia comportamenti morali come quelli dimostrati anche in queste occasioni. Le festine, ragazze, escort, bunga bunga, erano tutte bufale?

immagine da twitter

Satira e libertà

luttazzi_box-300x189

Così, tanto per dir due parole….
Chi di noi, bravi democratici, aperti, sensibilissimi, altruisti, generosi italiani non ha inserito, con profonda commozione, un simbolo della matita o riportato vignette sul proprio profilo Fb, Twitter, blog, sito, agenda, wallpaper, sfondo smartphone o tablet?
Tutti oggi giustamente a favore della libertà di pensiero ed opinione, tutti oggi giustamente amanti della satira anche tagliente.
Io quel personaggio che di cui ho inserito l’immagine lo guardavo e mi faceva ridere ai tempi di “mai dire gol” mentre non lo seguivo al livello di “commentatore e opinionista” politico nonostante io sia aperto alla satira politica.
Ecco…mi chiedevo….a parte quella storia di presunta evasione fiscale di 140.000 euro…..Luttazzi che fine ha fatto?

Strumentalizzazioni

kotiomkin

Ogni volta accade qualcosa, purtroppo anche di particolarmente tragico, dentro o fuori i confini del nostro paese, nei vari programmi televisivi di riflessione assisto a vergognose rappresentazioni di politici italiani atti a strumentalizzare, esaltare il proprio operato, denigrare quello dell’avversario.
Ulteriori conferme di come la politica italiana NON rappresenta più da tempo il mio pensiero di cittadino.