Ciao pà


Ieri sera ero seduto sul divano di sala. Ero assorto nei miei mille pensieri. Poi ho fatto per alzarmi e andare a prendere il telefono, per parlare con mio padre. Era l’ora precisa, quella di ogni sera in cui udivo il suono della chiamata, la sua voce, il suo saluto e poi la richiesta di parlare con Luca, mio figlio.
Quel suono mi è parso di sentirlo veramente e mi ha riportato alla realtà.                         Come vorrei poterti parlare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...