Carota, uovo o chicco di caffè


7594690-bianco-tazza-di-caffe-e-chicchi-di-caffe

Un giorno una donna andò a far visita a sua madre: aveva bisogno di raccontare a qualcuno di fidato le sue delusioni, la sua amarezza, la sua stanchezza: ogni volta che riusciva a risolvere un problema, ne sorgeva uno nuovo!
La madre la portò in cucina. Prese tre pentole, le riempì di acqua e le mise sul fuoco. Aprì il frigorifero e prese carote e uova. Da una boccia prese dei chicchi di caffè e li macinò. Aspettò che l’acqua iniziasse a bollire.
Mise le carote nella prima pentola.
Mise le uova nella seconda pentola.
Mise i chicchi di caffè macinato nella terza pentola.
Poi si sedette in silenzio di fronte alla figlia. Lei non capiva cosa stesse succedendo: avrebbe voluto continuare a parlare della sua insoddisfazione per cercare di alleviarla. Ma la madre la invitò al silenzio, semplicemente appoggiando l’indice sulle sue labbra.
Dopo dieci minuti, la madre si alzò da tavola e spense il fuoco sotto le tre pentole. Prese tre tazze capienti:
– mise le carote nella prima tazza;
– poggiò le uova nella seconda tazza;
– versò il caffè bollente nella terza tazza.
Poi chiese alla figlia: “Cosa vedi?”
“Carote, uova e caffè”, rispose lei.
La madre le chiese allora di toccare le carote. La figlia disse che erano soffici e morbide. La madre chiese di rompere un uovo. La figlia lo sgusciò e vide che era sodo.  Infine offrì il caffè caldo alla figlia, che sorseggiandolo e sorridendo chiese alla madre: “Cosa stai cercando di dirmi, Mamma?”
La madre le spiegò che carote, uova e caffè avevano affrontato lo stesso problema: l’acqua bollente. Ma avevano reagito in modi diversi.
Dopo aver affrontato l’acqua bollente le carote, prima resistenti e forti, erano diventate morbide (e deboli).
Le uova inizialmente fragili, immerse nell’acqua bollente si sono indurite e rafforzate.
I chicchi di caffè macinati avevano dimostrato la loro unicità: avevano cambiato l’acqua!
La madre a quel punto chiese alla figlia: “Quando le avversità bussano alla tua porta, come reagisci? Sei una carota, un uovo o un chicco di caffè?”

E tu come reagisci?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...