Ego te absolvo


Imu alla Chiesa? Ma quando mai. E viste che manca il decreto ministeriale che valuta le dichiarazioni degli enti. E l’imposta sui locali a uso commerciale rischia di saltare per chiese, partiti, fondazioni e associazioni.

Doveva esserci un decreto del ministero dell’Economia, a fine maggio, ma ancora nulla. Se le cose non cambiano dal primo gennaio 2013 la formula rimarrà sempre la stessa “No decreto, no Imu”. Stessa regola vale anche per partiti, sindacati, fondazioni, associazioni. Un giro d’affari, che se portato a buon fine, tra associazioni, chiese, partiti e affini verserebbe nelle casse erariali tra i 100 milioni e i 2 miliardi di euro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...