Berlusconi: “Che gambe lunghe che hai….”


Oggi in materia “Politica” non si parla altro che della ragazza marocchina (di cui finalmente, sopraggiunta la maggiore età, si possono vedere anche gli occhi) e della battuta “meglio le belle ragazze che essere gay”. Al sottoscritto da tempo sono cadute le braccia e l’interesse per argomenti del genere o comunque poco edificanti. Deluso totalmente e non vedendo agli orizzonti la giusta “saggezza” sotterro pertanto il mio certificato elettorale.

4 pensieri su “Berlusconi: “Che gambe lunghe che hai….”

  1. Il mio è sotterrato da un po’ ma aspetto i politici locali in maggio, al mio cancello quando si presenteranno a parlare di responsabilità, partecipazione, tutela, protezione,scelte…

  2. Purtroppo quello che dici è vero…cadono proprio le braccia. Il paese è allo sbando, fermo: occorrono riforme strutturali come il presidenzialismo, un federalismo veramente efficace dando risorse ai comuni, l’abolizione delle province e la creazione delle città metroplitane, la sostituzione delle attuali micro regioni con macroregioni, la riforma del fisco, della legge biagi e delle pensioni, un piano di infrastrutture per collegare finalmente il nord col sud, le liberalizzazioni nei settori strategici, una riforma della giustizia vera e non mirante a salvar dai processi il presidente del consiglio, il taglio dei parlamentari e degli stipendi dell’alta classe politica, l’abolizione del bicameralismo perfetto e delle leggi elettorali dove si possa veramente esprimere il voto di preferenza.

    E’ veramente triste veder certe cose soprattutto per chi, come me, in questo governo ci credeva veramente. Ricordo però a onor del vero che questo governo prima che fini iniziassea togliersi “i sassolini dalla scarpa” stava facendo delle buone cose anche se ovviamente in un impopolare ma inevitabile piano di tagli generale.

  3. @Super 87 – tutte le cose che elenchi sarebbero davvero un bel progetto. Potremmo proporti come futuro csandidato. A parte le battute, sono interventi necessari come altri ancora che aspettano da anni (scuola, sanità, lavoro ecc). Purtroppo però rimangono solo promesse fatte un pò da tutti, ma che nessuno ha il coraggio di affrontare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...