Tutti a scuola, a parte qualche maestro e professore


Leggo oggi sul Corriere:

Manca poco più di una settimana all’inizio della scuola, si comincia il 9 settembre anche se nelle maggior parte delle Regioni si parte il 13. E quest’anno le operazioni sono più complicate del solito. Soprattutto per le supplenze annuali, non un dettaglio visto che riguardano 116 mila posti dalle materne alle superiori, oltre il 13% dell’intero personale scolastico. «Vista la lentezza delle procedure — avverte Domenico Pantaleo, segretario generale della Flc-Cgil, il sindacato più rappresentativo nel settore — molti posti rischiano di essere scoperti all’inizio delle lezioni. Le cattedre che potrebbero rimanere vuote sono 50 mila. Si aggiungerebbe caos a caos». (continua)

La scuola di mio figlio è piccola piccola, la sua classe (4a elementare) ancora di più, sono una decina di bambini. In tre anni hanno cambiato alcuni maestri (ruolo, non ruolo) e quest’anno si è aggiunta la perdita di una maestra (di ruolo) che va in pensione. Oggi ho sentito che ancora non possiamo conoscere la formazione che fra poco più di 10 giorni si prenderà cura degli alunni. Anche questo fatto è assurdo. Difficoltà e lentezza inconcepibili. Se le cose stanno così forse allora sarebbe davvero meglio far iniziare le lezioni il primo di ottobre.

5 pensieri su “Tutti a scuola, a parte qualche maestro e professore

  1. Non è spostando la data di inizio che si risolvono i problemi della scuola!
    Il vero problema sono i nostri governanti che non sono in grado di fare pressochè nulla di BEN FATTO: unica eccezione, i loro interessi!
    kisses

  2. Per me la scuola sta andando alla deriva:
    da una parte insegnanti di ruolo insufficenti per numero e preparazione e precari frustrati che non possono programmare il loro futuro, dall’altra studenti che al contrario il futuro lo conoscono benissimo: quello di disoccupati!!!
    Occorre intervenire.
    saluti

  3. per Oscar Ferrari:
    non è sempre vero. Nella mia scuola sono in arrivo due alunni provenienti da una privata che hanno ora scelto la pubblica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...