Rossi in rosso


Dopo qualche giorno di assenza, dovuto soprattutto ad un agosto  per adesso decisamente poco riconoscente, siamo tornati sotto i nostri ombrelloni in spiaggia. Il calcio mercato non offre ancora spunti di rilievo, quindi la nostra discussione sportiva non poteva non cadere sulla decisione di Valentino di lasciare la Yamaha per passare in casa Ducati. Devo ammettere che sono sempre stato un appassionato di auto, soprattutto della F1. Stupende le giovanili avventure in quel di Imola, con la tenda rigorosamente installata alle “Acque Minerali” oppure nel fatidico parco di Monza, dove con il solo biglietto di “prato” si cercava un albero che potesse ospitarci per il GP e permettere una decente visione delle auto che sfrecciavano a tutta velocità. Poi un ragazzino su due ruote attirò nuovamente la mia attenzione: Valentino Rossi. Le ultime gare che non perdevo vedevano il trionfo di una moto italiana, l’MV Agusta guidata magistralmente da un italiano, Giacomo Agostini. Gare ricche di emozioni. Sarebbe bello riprovare le stesse emozioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...