Calcio business


Stamani sotto l’ombrello 23 si è parlato di calcio, ma non quello giocato, è ancora presto, ma di quel fenomeno chiamato business che in fin dei conti oggi, purtroppo, è la vera anima di questo sport.
Due notizie: la prima che riguarda il pomposissimo e iper costoso matrimonio di Wesley Sneijder in provincia di Siena, offerto pare molto gentilmente dalla Nike. La seconda riguardante non tanto il ritiro in Trentino della Juventus, ma il costo che la regione dovrebbe sostenere per avere la compagine bianconera ancora per quattro altre estati. Si parla di un rinnovo contrattuale di 8 milioni di euro da versare nelle casse della squadra torinese.

Un pensiero su “Calcio business

  1. Il mondo è diventato un business, il calcio, come parte di esso, s’adegua e lo fa molto bene. Comunque sentivo ieri un’intervista a riguardo dell’assessore regionale allo sport in cui diceva (se vero o meno non sta a me dirlo ndr) che con il prossimo anno contano di essersi pagati il contratto per gli anni a venire visto l’alto afflusso di vacanzieri. Quindi, paradossalmente, la Regione ci ha pure guadagnato spendendo questa cifra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...