Stupro in classe davanti al prof


Stamani con un collega si parlava di scuola. Abbiamo fatto il classico tuffo nel passato ricordando alcune esperienze personali per finire, avendo i nostri figli impegnati sui banchi, col parlare di come la scuola oggi sia cambiata e non poco. Ma del resto tutto ha subito una decisa trasformazione e pure la scuola si è adeguata.
Però non mi sarei mai aspettato di leggere una notizia come questa:

Stupro di gruppo in una scuola media nel Bresciano: arrestati due ragazzi.

Un ennesimo atto di violenza ma la cosa che mi ha lasciato di sasso è il modo in cui si è consumato.
Siamo in classe (medie). Il professore interroga. Tre ragazzi, con la complicità di altri 12 compagni di classe, che evidentemente facevano da muro,si sarebbero denudati davanti alla ragazzina per costringerla a un rapporto orale.
A prescindere dal fatto che ai miei tempi era impossibile non stare a sedere al proprio posto (c’era davvero più rispetto anche nei riguardi dell’insegnante a cui si dava del "lei"), ma mi chiedo davvero come sia possibile che il professore non si sia accorto di niente, non abbia visto quel muro e magari non abbia sentito rumori di una simile gazzarra.
Mio figlio è in terza elementare ed io sicuramente sono di una vecchia generazione, roba da guerre puniche. Anche nel corso di quest’anno ho notato la grande differenza di comportamenti e ammetto, anche se mi farò nemico qualcuno più giovane di me, che ho più volte chiesto agli insegnanti se non fosse stato possibile o più giusto adottare in alcuni casi un pochino più di rigore e disciplina.
Certo ritornando al fatto della scuola riportato viene davvero da domandarsi se è proprio questo il modo in cui si usa stare a scuola di questi tempi.

4 pensieri su “Stupro in classe davanti al prof

  1. Non mi meraviglio di questo fatto accaduto. Io ho lavorato per 25 anni in una scuola come tecnico (non docente).Purtroppo ho avuto a che fare con certi insegnati, incapaci, impreparati e presuntuosi che non si facevano rispettare dai ragazzi. Il male della scuola e proprio questo, perchè non si può dare per scontato che uno che ha una laurea in tasca può fare l’insegnante !! L’insegnante è una figura importante, è colui che prepara i futuri cittadini, ecco perchè abbiamo una generazione di studenti “nullafacenti, smidollati, ignoranti, e delinquenti “. La maggior parte dei genitori se ne fregano dei figli, e la scuola è un luogo dove si può fare di tutto….meno che studiare !! Cara Gelmini, per suonare il flauto ci vuole il fiato, e lei come Ministro è come i “professori”. Ognuno ha la scuola che merita.

  2. Purtroppo parliamo di ragazzi il più delle volte senza nessuna forma di autorità e controllo sopra di loro visto che tutto gli è concesso e perdonato (vedi la caxxata successa sull’autostrada in Liguria se non erro).
    Ai miei tempi la prima educazione te la davano a casa, poi la portavi a scuola cercando magari un pochino di “distinguerti” ma ben conscio che un passo falso voleva dire sgridata, punizione, etc.
    Oggi invece sanno di godere dell’impunità e così spesso diventa facile fare quel che si vuole tanto….

  3. Un giorno mia figlia, a quei tempi seconda media, e mi fece vedere la brutta copia di un suo compito in classe d’italiano. Faceva così schifo ma così schifo che mi misi a ridere (ogni tanto le idiosincrasie capitano anche a me). Le dissi tesò, + di un 4 non ti meriti, e sono generosa…invece arrivò a casa con un bell’otto. Allibita andai dalla prof, una mia ex compagna di scuola, e le esposi le mie preoccupazioni sull’incapacita di svolgere decentemente un tema da parte di mia figlia..e sulla sua generosità nell’assegnare i voti. Mi ha presa x matta e mi ha rimandata a casa con un vai a cagare, e ti lamenti pure? Mi ci è voluto un anno, un’intensa imposizione di letture adeguate alla pargola e tutta la pazienza di cui sono dotata x migliorare le cose. Con la figlia che mi ripeteva “ma insomma mamma, se va bene a lei perchè caspita devo migliorare?” vaglielo a spiegare… E’ lassismo, vero e proprio lassismo….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...