Aspetta e spera


Sanita’: prima causa per liste d’attesa delle visite specialistiche

ROMA – Sta per partire la prima azione legale contro il Servizio Sanitario Nazionale per danni da liste d’attesa eccessive promossa dal Codacons. La denuncia e’ partita da una donna che si e’ vista fissare dopo otto mesi una visita oftalmica a Roma. La legge stabilisce i tempi massimi delle prestazioni sanitarie, fissati in 30 giorni per le visite specialistiche e 60 per la diagnostica strumentale. La donna, vista l’urgenza della prestazione, e’ stata costretta a rivolgersi ad uno studio medico privato, sostenendo una maggiore spesa di cui ora chiede il rimborso al Servizio sanitario nazionale. (RCD)

Dunque, un paio di settimane ho accompagnato mio padre in ospedale per una ciste nel viso. Lo hanno messo in lista per toglierla, ma gli hanno detto di stare tranquillo, ci vorrà un annetto prima che lo chiamino. Oggi invece, visto il perdurare del mio mal di schiena, mi sono recato, tramite discreta conoscenza, presso l’addetta alle prenotazioni della risonanza. Se ne riparla il 22 aprile.

2 pensieri su “Aspetta e spera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...