Influenza: ma si, sdrammatizziamo un pò


Ma si, sdrammatizziamo un pochino. In fondo è una influenza, mica colera o peste. Certo tante notizie viste nei Tg o articoli pubblicati non aiutano davvero, anzi fanno aumentare ansie e iniziano a far serpeggiare panico. Insomma se dev’essere che sia, altrimenti…..Oggi comunque ho letto di alcuni suggerimenti che arrivano dalle vicine Francia e Spagna. Mi verrebbe da dire “roba da matti” davvero. Niente baci, pochi abbracci, anche le cordiali strette di mano non sembrano più tanto salutari. Meglio privileggiare il saluto indiano che potrebbe essere sia quello delle tribù americane sia quello con le mani giunte degli indiani asiatici. Tanto per non toccarci e magari trasmetterci il virus.

Martedi parto per lavoro. Tre giorni in provincia di Arezzo, a La Verna (dove si prega e non si produce l’amaro, per intenderci). C’è una riunione di tutti i sacerdoti della diocesi e come me ci saranno altri rappresentati ad offrire mercanzia varia. Presente pure il vescovo al quale nessuno bacierà l’anello sperando che capisca il motivo. Mancherà invece il collegamento ad internet e partanto sarà impossibile documentarvi l’evento. Visto l’argomento trattato e i suggerimenti letti, preferisco allora salutarvi nel modo dovuto:

2 pensieri su “Influenza: ma si, sdrammatizziamo un pò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...