Sea Watch

Che poi quello che guarda il dito è sicuramente stolto, ma anche l’altro che sta sempre lì a indicare la luna non pare proprio un genio. Ma la politica italiana è ormai questa, almeno per me.

Quindi tornando brevemente alla vicenda Sea Watch. Parole, accuse da ogni dove. Frasi ridicole e assurde, volgari e pesanti, anche da parte di politici di ogni colore (basta andare sui social per avere una idea).
E intanto, come dice qualcuno, il mondo rotola. Poco lontano dai riflettori di quella nave (comandata da chi comunque ha commesso reati che poi possiamo discutere quanto volete) altri sbarchi, di numero assai più alto, nella notte, nel buio. Ma le luci sono puntate altrove e lì i politici devono stare per pavoneggiarsi.
E ancora più lontano, in Germania, a leggere o vedere alcuni servizi giornalistici ben documentati, la polizia maltratta migranti giunti dall’Italia, magari li anestetizza o li droga, per caricarli su aerei e rispedirli nel nostro paese. E i nostri politici? TUTTI ZITTI, nessuno dice niente, nessuno manifesta.
E comunque il problema, quello vero, sta altrove.
Ma questo è altro argomento e non interessa a nessuno

Serie Tv

Solo recentemente mi sono avvicinato al mondo delle serie tv, tipo Netflix per intenderci. Nei momenti di relax serali, ho sempre acceso il notebook e lì viaggiavo, tra immagini, video e notizie. Magari la tv accesa, come sottofondo non ascoltato. Poi un giorno ascolto un brano alla radio. Carino. Mi attira il ritornello, lento, quasi triste. Chiedo a mio figlio che sa tutto di musica moderna. Mi dice un nome. Boh. Vado poi a vedere il filmato. Ascolto e non capisco cosa significhino quelle immagini. Ma come babbo, è la sigla della serie tv “La casa di carta”. L’ha vista il mondo. +1. Così mi sono avvicinato alle serie televisive. Poi un’altra, ambientata negli anni 60, poi un’altra fantasy. Poteva mancare Il Trono di Spade? Peggio di quando ero ragazzino di fronte ad un pacchetto di figurine Panini. Scaricate le serie attraverso Telegram. Ingurgitate le puntate e le serie una dietro l’altra peggio delle patatine o delle ciliegie. Fino all’ultima. Un’agonia perchè sprovvisto di Sky, dove veniva trasmessa. Evitavo gente che potesse raccontare ciò che avrei visto la settimana successiva. Abbandonati i social. Poi finalmente riesco a far mia l’ultima puntata. Sono in macchina, pausa pranzo con panino e acqua minerale. So già che alla fine sentirò un vuoto, mi mancheranno i personaggi (alla mia età?). Finalmente sono riuscito a vederla.
Negli ultimi giorni mi sentivo come Ronaldo in area dell’avversario, a forza di driblare spoiler vari.
Come detto non è tanto che seguo le serie Tv, ma devo dire che questa mi è piaciuta tantissimo. Un finale sicuramente discutibile, ma credo che scrivere la fine di una serie cosi complessa non era cosa facile. E adesso che ho finito? Vedete serie tv? Suggerimenti?