Archivi categoria: politica

La felicità

Se avete tempo ascoltate queste parole, perchè Noi nel nostro piccolo possiamo ancora fare qualcosa. Non i nostri politici. Hanno altro a cui pensare!

“I vecchi pensatori dicevano: povero non è colui che tiene poco, ma colui che necessita tanto e desidera ancora di più e più. Queste cose che dico sono molto elementari: lo sviluppo non può essere contrario alla felicità. Deve essere a favore della felicità umana; dell’amore sulla Terra, delle relazioni umane, dell’attenzione ai figli, dell’avere amici, dell’avere il giusto, l’elementare. Precisamente. Perché è questo il tesoro più importante che abbiamo: la felicità!”.

Quest’uomo oltre ad essere un grande presidente, è un uomo saggio, come si evince dalle sue parole. Denunciando l’attuale modello di vita occidentale non fa altro che puntare il dito contro il capitalismo forsennato che porterà all’estinzione dell’umanità. Sfortunatamente il suo discorso non ha avuto risonanza sui media, forse perché la società controllata dai grandi media e dai potenti, non vuole far conoscere chi dice la verità e chi rema contro.

Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile a Rio, il 21 giugno 2012.

Tangenti

Stamani, dopo quasi 9 giorni di inattività, torno ad accendere l’auto e vado a caccia di clienti. Ah si, vero, molti non sanno che non sono dipendente di nessuno ma solo di me stesso, enasarco insomma. Mai vista una busta paga in vita mia. Mi occupo di comunicazione e da poco di ricercare attività che desiderano essere in rete e rendersi ulteriormente visibili sfruttando il portale Meteo.it. Si quello che magari vedete sempre anche in reti Mediaset. Beh, il mio mal di schiena, spero prossima tac non sia tanto cattiva, mi ha quasi allettato.

Lo sforzo che tutti noi facciamo quotidianamente per ottenere un vita almeno tranquilla è tanto. Molte le persone che non hanno neppure questa possibilità. Per un numero di persone cheahime cresce sempre piu oggi il lavoro è un privilegio. Mamma mia.

Salto, che è meglio. Comunque leggere sempre notizie come questa e soprattutto la consapevolezza nostra che alla fine questi signori la fanno sempre franca è demoralizzante. Penso alla vecchia mafia, condannandola chiaramente. Ma esagero se dico che quantomeno c’era piu onore e rispetto?

[by twitter] Dopo gli arresti per il , molti parlano di “Tangentopoli alla veneziana”: il fegato ce lo mettiamo noi.

Elezioni Europee

Dunque, vediamo un po. Per andare a votare dovrei:
1. Cercare la mia tessera elettorale. Se esiste sempre, dovrebbe essere da qualche parte, ma chissa dove. Quando ho votato l’ultima volta …..si ma quando ho votato “l’ultima volta”?.
2. Devo votare convinto oppure il meno peggio? Convinto, si dai, abbiamo voglia di ridere e scherzare? Per me poi l’ultimo meno peggio l’ho votato una ventina di anni fa e passa. Poi ho cercato di convincermi che esistesse solo il meglio del peggio peggiore. Poi ascoltando le parole dei nostri politici mi sono lasciato influenzate dal clima. No, non quello politico, quello vero, quello meteorologico.
Mah. Quando ci sarebbero queste nuove assunzioni con stipendi da favola, rimborsi, variazioni ai profili personali e curricula, iscrizione nell’albo di nuovi futuri super pensionati?

Masochismo

Dunque, praticamente le nostre sorti sarebbero in mano di Alfano, Berlusconi e questi due. Che miseria, che vergogna. Una volta avrei detto “vabbè non vado a votare”. Adesso hanno pure tolto le elezioni per cancellare quel numero di astensionismo che cresceva in maniera esponenziale.

Vedo nero
coi miei occhi
come disse la marchesa camminando sugli specchi:
me la vedo nera
ma nera nera!

Democrazia

Quindi ecco la staffetta. Fuori Enrico Letta, avanti Matteo Renzi, già segretario del partito, già sindaco di Firenze. Ne abbiamo sopportati e non digeriti tanti, possiamo vedere se siamo davanti ad un altro disastroso bluff. A proposito. Chiedo aiuto perchè ho perso ormai il conto esatto. Nella sola seconda Repubblica, quanti Governi abbiamo avuto? Forse 7? E quanti sono stati designati da espressione del popolo? Forse 2?

Colpo di Stato (?)

Sono schifato sempre più dalla politica, ma nonostante tutto mi ritrovo più spesso a parlare di partiti, governi, scandali, politici, sprechi ed altro. Oggi ho letto e visto filmati su quel “tranquillo colpo di stato contro Berlusconi” come scrive l’Huffington. Non so quanta verità possa esserci, se tutta verrà fuori o finirà come spesso accade in vari “accomodamenti”. E non so quanto sia lecito. In un paese democratico (?) esistono costose elezioni e comunque e sempre il giudizio espresso dai cittadini è quello che conta. Altrimenti non sarebbe democrazia. Vero?