Archivio dell'autore: enrico r.

Informazioni su enrico r.

toscano,versiliese. amo la mia spiaggia, osservare il mare, girarmi, osservare le apuane. tenendo per mano mio figlio. non so di preciso perchè ho deciso di aprire un blog ed essendo poco costante non so per quanto tempo questo esperimento durerà.

Crispy mcbacon

5VdadYKKpn763tcediRWQgwLo1_500

Sinceramente ne ho fatto a meno per parecchi anni. Il McDonald non rientrava assolutamente nel mio modo di pranzare, anche se a volte, fuori per lavoro, dovevo sbrigare la faccenda pranzo velocemente. Poi per colpa di un collega abitudinario del famoso locale, mi ritrovo pure io a pasteggiare a suon di panino, coca e patatine fritte. Crispy Mcbacon, anzi, Gran Crispy è quello che da quando è uscito, non manca dentro al mio vassoio. Lo so, lo so, si legge e si sente parlare molto sui poco benefici prodotti pseudo americani. Ma che ci posso fare? Papille gustative godete e….fegato fegato resisti.

Forza Nicco

Una cara amica di Facebook, mi ha calato nella dura realtà che sta vivendo Nicco.
Niccolò, un bambino di 9 anni di Poggio a Caiano, è al Meyer dal 15 dicembre scorso. «E’ stata una cosa improvvisa, Niccolò non aveva mai avuto nulla prima» racconta il babbo, Federico. Quella domenica mattina Nicco ha nausea e vomito e dice di non vederci bene da un occhio così i genitori, preoccupati, lo portano al Meyer. I medici diagnosticano una malattia oncologica e loro si ritrovano «dentro un nuovo mondo fatto di dolore»
I suoi genitori hanno pensato di creare, un po’ per passatempo, un po’ per assecondare un suo desiderio, un «Nicco Fans Club» su Facebook. Un modo per alleviare il suo dolore, per aggiungere allegria a quel sorriso che non ha mai perso, per avere una finestra sul mondo fuori dall’ospedale, uno spazio in cui gli amici potessero dargli il buongiorno e la buonanotte, e incoraggiarlo con video, foto e messaggi nella sua lotta contro la malattia. In poche settimane la pagina ha raccolto 54mila iscritti e ora il gruppo è diventato un’associazione, che andrà a sostenere la Fondazione Meyer per realizzare un progetto, unico in Italia, a sostegno di adolescenti malati di tumore. (da corrierefiorentino.it)

se anche voi volete mandare un soffio a Nicco……

 …babbo prova ad andare su google e scrivi Nicco fan club si vede se esce nulla? Appena ho scritto Nicco e’ uscito un casino di notizie di giornali foto etc etc…. E’ rimasto a bocca aperta e ha detto ridendo…… Allora sono famoso davvero……

 

Clash of Clans

clashofclanshack

Non ho mai fatto caso a tutti i giochi di ruolo che anche sui social ti propinano. Anzi, non li ho proprio mai sopportati. Poi un giorno è successo che mio figlio mi ha fatto vedere uno di questi. Sul suo iPad aveva installato la app di Clash of Clans un gioco dove si costruisce un villaggio, che va difeso con guerrieri tipo arceri, draghi ed altro al fine di raggiungere un numero elevato di trofei. Poi mi ha prima chiesto e poi convinto a costruire sul mio tablet il mio villaggio. Avremmo potuto darci una mano e avremmo avuto un gioco in comune. Sarà stupido ma questo giochino mi ha “intrippato” e da circa un mese, qualche minuto e qualche parola la dedichiamo ai nostri sviluppi di costruttori, strateghi e guerrieri.

Pensavo a quanti soldi si possono fare con trappole di questo genere. Altro esempio quello delle caramelle, ruzzle, o altri. Ideatori e sviluppatori che sicuramente, grazie alle loro capacità di ideazione e realizzazione intascano parecchi soldi facendoci “intrippare” e coinvolgere in simili passatempi.
Notizia di oggi, quella di un ragazzo italiano, Gabriele, 19 anni, che pare abbia scoperto anche lui il sistema di far cassa con questi open source.
Il suo puzzle game è stato giocato in tre settimane da 9 milioni di persone, dagli Usa alla Cina e sta ricevendo numerosissime offerte di lavoro.

Senso civico

14 - 1

Mi capita spesso di osservare come i parcheggi riservati ai portatori di handicap siano occupati invece da persone che di handicap hanno solo l’inciviltà, arroganza, prepotenza e la mancanza di rispetto. La precisazione aggiunta al cartello non servirebbe in un paese civile ma la farei installare comunque pur rimanendo dell’opinione che  il risultato cambierebbe di poco.

“come posso avere fiducia nell’umanità quando hanno dovuto inventare lo sciacquone automatico per le toilettes pubbliche?”  Woody Allen

Educazione

182167_484708264877372_345358481_n

Lo scopo dell’educazione è di trasformare gli specchi in finestre.

Un tweet trovato e catturato. Di esempi di mala educazione ne potrei citare tanti, ma da quando mio figlio ha intrapreso il suo percorso scolastico, mi sono accorto di quanto il mondo sia davvero cambiato e con esso tante persone. Valori in cui credo fermamente perchè li ritengo fondamentali, li vedo molto sfumati e spesso assenti. Si parla spesso di progresso, poi ci si accorge come “rispetto”, “educazione” “altruismo”, per citarne alcuni, siano parole che troviamo in gialle pagine di qualche dizionario datato. E quando affermo ciò non mi riferisco ai ragazzi, ma a chi li dovrebbe educare.

Guerra

Save The Children UK ha diffuso un video – notevole – che racconta, un secondo al giorno, come sarebbe la vita di una bambina se nel Regno Unito scoppiasse la guerra. Il video, che fa parte di una campagna sulla Siria, si chiude con la frase:

Non sta succedendo qui, ma non significa che non stia succedendo.

[ilpost.it]

Fiat Sorrentino

Il gusto esprime un sentimento personale che trae la sua origine dai modi di pensare. Quindi ognuno avrà commentato ed espresso il suo giudizio sul film. Poi ho visto lo spot della Fiat 500 il cui protagonista è Paolo Sorrentino. Ho subito pensato che è abbiamo dato del genio a uno che guida una piccola Fiat. Poi a come si può sempre sfruttare al meglio ogni situazione.